Il formato breve nel video. Storia, caratteristiche e casi di studio, con Andrea D'Asaro

09 Set 2019
18:00 - 19:30
dasaro sae
09 Set

La fruizione del formato breve nel video è oggigiorno molto comune, complice la diffusione di contenuti per il web dove la soglia di attenzione è ridotta a pochi secondi. Si tratta però di un’evoluzione che ha avuto un percorso molto lungo e ha interessato numerosi prodotti, dal cinema alla televisione, per approdare su YouTube e crescere in molte altre piattaforme online.

Insieme ad Andrea D’Asaro, docente di Cinematografia e Teoria e analisi del cinema e dell'audiovisivo presso SAE Institute Milano nel corso di Produzione Cinetelevisiva e Nuovi Media, inaugureremo la Video Week (9-12 settembre) e viaggeremo, anche attraverso l’analisi di casi di studio, nella storia del formato breve nel video.

L’obiettivo è comprenderne le caratteristiche, le particolarità e, sulla base della teoria, comprendere come ottimizzare il risultato migliore lavorando al proprio progetto personale. Incontro dedicato agli studenti di produzione video, delle accademie di cinema e a tutti gli appassionati di produzione di audiovisivi che vogliano approfondire la teoria per applicarla ai propri lavori personali.

 

 


 

IL RELATORE: ANDREA D'ASARO

Andrea D’Asaro è un regista che ha al suo attivo diverse produzioni per la televisione, per il cinema e il web.
Per conto di società di produzione, fondazioni, agenzie pubblicitarie ed enti pubblici ha realizzato programmi tv, videoclip, spot pubblicitari, documentari e cortometraggi. Tra questi il corto "Mare Nostro” che ha ricevuto numerosi premi in diversi festival cinematografici.
Dopo aver collaborato alla realizzazione di molti programmi del mainstream televisivo, negli ultimi anni si è concentrato sul genere documentario, e le sue declinazioni, dirigendo il documentario “La notte di Sigonella” distribuito nelle sale cinematografiche da Medusa, la docu-fiction “Madre Mia” prodotta da Mediaset per due prime serate e la seconda stagione di “Commissari – Sulle tracce del Male” prodotta da Magnolia per Rai.
Al momento sta realizzando per Sky un docufilm dal titolo “Il caso C. – Una storia italiana”.