L'ESPERIENZA SAE MILANO ALLA MUSIC WEEK 2018

26 Nov 2018
alex trecarichi music insiders milano music week sae

Grande successo per Music Insiders, la collana di eventi organizzata all’interno della Milano Music Week 2018 da SAE Institute Milano. 

Milano, 26 novembre 2018 - Classi e studi pieni, approfondimenti tematici, occasioni di networking e intrattenimento sono gli elementi che hanno caratterizzato la Milano Music Week di SAE Milano. Da lunedì 19 a mercoledì 21, la sede di via Trentacoste 14 si è riempita di appassionati di musica e amici di SAE, accomunati dalla voglia di ritrovarsi e conoscere le ultime novità proposte dai partner.

steinbergLunedì 19 novembre, Steinberg ha presentato in anteprima nazionale per l’Italia la versione 10 di Cubase. Un evento sold-out che ha visto protagonista Franco Fraccastoro, Product Specialist ed Education Development di Steinberg, oltre a Daniele Coro, che ha aperto una sessione Cubase spiegandone le principali caratteristiche e potenzialità in fase di produzione. Al termine dell’incontro, gli ospiti si sono spostati negli studi 7, 8 e 9 per un apertivo di networking, accompagnati dal DJ set di Francesco Falcone. 

Martedì 20 novembre SMAP Audio e Leading Technologies hanno accolto appassionati ed esperti di audio tecnica in Studio 7 per uno speciale evento in tre parti. Sono stati protagonisti i numerosi brand distribuiti dalle due aziende e gli ospiti, tra i quali Stefano Riccò (Esagono Studio) e Danilo Meroni (Senior Brand Manager, Leading Technologies).

studio 7In contemporanea con gli eventi SMAP e Leading Technologies, Roland e Gianni Proietti hanno presentato e testato con mano le caratteristiche della TR-8S, evoluzione della leggendaria drum machine giapponese. Un incontro pratico, dove ancora una volta la musica dal vivo ha avuto il ruolo principale.

Nel tardo pomeriggio è stato poi il turno di Alex Trecarichi, produttore, sound engineer e musicista, che ha raccontato la propria esperienza in studio e dal vivo con artisti nazionali e internazionali, come Max Pezzali, Francesco Gabbani, Nek, Annalisa, Fatboy Slim, Cassius e molti altri.

Mercoledì 21 è stata la giornata di DOC Servizi e Pioneer DJ. La prima ha organizzato un incontro con Francesco “Katoo” Catitti, una lunga panoramica sulle esperienze che gli hanno consentito di poter lavorare con Eros RamazzottiFederica AbbateCheopeDario FainiAlessandra FloraMichele BraviElisaChiara GaliazzoElodieJake La FuriaMahmood.

pioneer djA seguire, Pioneer DJ ha presentato le funzionalità del nuovo sistema DJ all-in-one entry level XDJ-RR e della linea di prodotti Toraiz. Ad accompagnare questo percorso nella gamma Pioneer DJ, Michel Corradi, Business Development Executive Italia, il DJ e producer Gianluca Pighi e lo special guest Luca Agnelli. In chiusura di serata c’è stato anche spazio per un DJ set dimostrativo con Gianluca Pighi in studio 9.

Da giovedì 22 a sabato 24 invece i protagonisti sono stati gli studenti dei corsi Video e Music Business. In partnership con Linecheck è stato costruito un progetto di realizzazione di interviste ad alcuni speaker selezionati all’interno della grande lista del Festival. Gli studenti Music Business hanno analizzato i profili, organizzato la scaletta degli interventi e posto le domande agli intervistati, quelli Video hanno girato le immagini e post-prodotto i contenuti multi-formato per comunicazione web. Un’occasione unica di entrare a contatto con il network internazionale di Linecheck e Music Innovation Hub.
Infine, sabato 24, sempre all'interno di Linecheck Musicmeeting, Tommaso Colliva, Alex Trecarichi, Alessandro Bavo e Davide "Bassi Maestro" Bassi si sono incontrati per discutere del futuro della produzione musicale in un panel a cura di SAE Milano dal titolo: "Music Production 2019FF: fast, de-centralized and fragmentized", seguito poi da uno speed date con il pubblico del Festival.

Guarda tutte le foto nell’album Facebook!


MILANO MUSIC WEEK 2018

Più di 200 artisti da ogni continente, 70 location, 135 live, 64 djset, 72 incontri e workshop di formazione, con oltre 100 partner produttori di contenuti, hanno raccontato per un’intera settimana il mondo della musica e i suoi protagonisti confermando il ruolo e la vitalità di Milano come ‘Music City’ di respiro internazionale.

Milano, 26 novembre 2018 –  Si è appena chiusa con grande successo la Milano Music Week 2018 – sold out per gli oltre 170 appuntamenti che si sono susseguiti nel corso della settimana – e l’entusiasmo da parte del pubblico, dei promotori e di tutti gli operatori coinvolti fa già guardare alla prossima edizione, che si terrà dal 18 al 24 novembre 2019, sempre nell’ambito del palinsesto di yesmilano.

Dietro a questa iniziativa - promossa da Comune di Milano - Assessorato alla Cultura, SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), ASSOMUSICA (Associazione Italiana Organizzatori e Produttori Spettacoli di Musica dal Vivo) e NUOVOIMAIE (Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti o Esecutori), con il patrocinio del MiBAC Ministero per i beni e le Attività Culturali – c’è infatti un importante lavoro collettivo di sistema che si sviluppa lungo tutto l’anno, coinvolgendo l’intera filiera e i suoi protagonisti, con l’obiettivo di offrire un vero e proprio racconto aperto del mondo della musica a 360° e di far conoscere le tante diverse professionalità che accompagnano il lavoro di un artista fino ad arrivare al grande pubblico .

 Il risultato è un palinsesto sempre più internazionale – con oltre 200 artisti da ogni continente, 70 location, 135 live, 64 djset, 72 incontri e workshop di formazione, più di 100 partner produttori di contenuti - caratterizzato da proposte di qualità e innovative che hanno saputo rafforzare e confermare ancora una volta il crescente ruolo di Milano come capitale della musica e dell’industria musicale, tra le principali ‘music city’ mondiali. La Lombardia detiene infatti il primato di regione regina della musica con il 20,2% delle imprese del settore, forte del dinamico tessuto artistico e produttivo milanese (fonte: Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi).

“La Milano Music Week  - dichiara il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – è stata un vero successo a dimostrazione di due verità: Milano è città che ama la musica, ma è anche città molto amata dagli addetti ai lavori che la scelgono, sempre di più, per creare musica e presentarla al grande pubblico. Lo abbiamo visto durante questa settimana in cui i tanti e diversi appuntamenti sono stati affollatissimi, sia per ascoltare le diverse esibizioni sia per parlare di musica. La Milano Music Week è stata anche l’occasione per dialogare sulla città, come fatto da me e Marracash alla Santeria. Una serata davvero bella in cui abbiamo parlato del presente e del futuro di Milano, in modo aperto e immediato. Un racconto di cui la musica, sono certo, non tarderà a essere espressione”.

“Il risultato di questa edizione della Milano Music Week è entusiasmante. Per tutta la settimana ogni appuntamento, da quelli più tecnici ai momenti di formazione fino ai concerti e ai dj set ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico che ci inorgoglisce e conferma Milano come città della musica, afferma Luca De Gennaro, curatore della Milano Music Week e Vice Presidente Talent & Music di Viacom International Media Networks. Abbiamo incontrato molta gente arrivata da altre parti d’Italia per apprendere, conoscere i professionisti della musica, entrare in contatto con l’industria musicale, e naturalmente per divertirsi. Abbiamo raccontato la musica in tutte le sue forme attraverso la collaborazione attiva delle figure fondamentali della filiera musicale cittadina, che hanno capito lo spirito della manifestazione organizzando eventi belli e di successo, che hanno messo in primo piano la cultura e il lavoro che c’è dietro la musica. Ringraziamo tutti di cuore e pensiamo già all’edizione del 2019”.