IL SETUP ABLETON IN UN TOUR DAL VIVO

25 Feb 2019
18:30 alle 20:30
ferrario sae milano
25 Feb

Come si utilizza Ableton Live, connesso ad altra strumentazione, durante un tour per il lavoro su una band?

Davide Ferrario illustrerà la sua struttura logical'interconnessione tra le varie parti (sintetizzatori, Kemper, Lemur, HD recorder come JoeCo, etc.) e il modo in cui questi interagiscono tra di loro creando un setup ad hoc per la situazione musicale. Questi elementi verranno presi in considerazione sia dal punto di vista di un tastierista/uomo sequenze, sia da quello di un musicista che debba adattarsi ad un setup esterni già impostato, considerando la sincronizzazione delle macchine ad una fonte di clock preesistente.

CASI DI STUDIO

Setup Nannini 2013
Setup Pezzali 2013 - corrente
Setup Thomas 2017/2018

PROGRAMMA

  • Perché Ableton?
  • Gli strumenti necessari
  • La creazione di uno schema logico di interconnessione - Il mio setup da polistrumentista (Nannini 2013)
  • JoeCo, SMPTE ed Ableton
  • Tastiere e chitarre
  • Lemur e il linguaggio di programmazione
  • Il setup da polistrumentista (Pezzali)
  • Dal 2013 ad oggi
  • Oggi
  • Il  setup da polistrumentista con Thomas

IL RELATORE: DAVIDE FERRARIO

davide ferrarioDavide Ferrario è nato a Monselice (Padova) il 9 agosto del 1981, è produttore discografico, musicista, cantante, autore, dj e titolare dello studio di registrazione “Frigo Studio” di Milano.
Ha lavorato nella sua carriera con numerosi artisti italiani, da Franco Battiato a Max Pezzali.
Si è esibito con i suoi dj set in numerosi eventi (organizzati soprattutto da brand del settore luxury e moda) e locali, spaziando da una selezione di musica dance, alle hit del momento. È stato resident al Goganga club di Milano nel 2016 e nel 2017 e ha curato la direzione artistica e creativa del Samsung Music Distric Milano nel 2017.
In quest’ultimo anno si è dedicato alla carriera solista, producendo brani inediti dal sound deep house, con rimandi a Jon Hopkins e Röyksopp, grazie ai quali è stato notato dall’etichetta di San Francisco Manjumasi che pubblicherà nel 2019 il primo ep dell’artista.
La carriera nella musica di Davide Ferrario comincia quando viene scelto nel 2004 come musicista da Franco Battiato, con il quale collabora per 12 anni sia in studio che live.
Nel 2007 con la band FSC di cui era autore, cantante e chitarrista partecipa al Festival di Sanremo nella categoria Giovani, con il brano “Non piangere” prodotto da SonyBMG.
Viene chiamato da alcuni tra i maggiori artisti della scena pop italiana tra cui: Piero Pelù (come chitarrista e arrangiatore per il disco “Fenomeni”), Gianna Nannini (come chitarrista, tastierista e cantante dal 2008 al 2013), Marco Mengoni (come chitarrista, tastierista e corista nel 2015 dal vivo), Syria (come produttore, chitarrista, tastierista e programmatore dal 2014 ad oggi in studio e dal vivo), Fred De Palma (come produttore e autore dal 2015 al 2017 in studio), Le Mandorle (come produttore per i singoli “San Junipero” e “Le 4”).
Dal 2015 è autore per Warner Chappell. Contemporaneamente comincia a suonare il pianoforte e ad appassionarsi alla composizione di musiche cinematografiche.
Nel 2013 comincia il rapporto artistico con Max Pezzali, di cui diventa direttore musicale, produttore, programmatore, chitarrista, tastierista e corista. Insieme a lui, è Vocal Coach per The Voice nel 2016. È stato anche direttore musicale, chitarrista e tastierista anche del tour “Max Nek e Renga”, iniziato a gennaio 2018 e vincitore del premio “Tour dell’anno” ai Wind Music Awards 2018.

SUL WEB
www.davideferrario.com  
Davide Ferrario - Instagram
Davide Ferrario - Wikipedia