Un alumnus di SAE Oxford vince al Venice Film Festival!

13 Ott 2020
Designation: Limbo

Il film "DESIGNATION: Limbo", progetto finale del percorso di Callum John, vince l'award "Best Original Story" ai Venice Film Awards.

Grande notizia per il network SAE, che da sempre vede riconosciuti dall'industria creativa i propri Alumni
Callum John, graduate in Digital Film Production presso SAE Oxford, ha vinto l'award "Best Original Story" ai Venice Film Awards con il suo short film "DESIGNATION: Limbo". Ambientato nell'Oxfordshire nel 1952, il thriller di spionaggio di 20 minuti parla dell'accademico Christopher Oxley che cerca di dimostrare la sua innocenza allo stoico ufficiale dell'intelligence britannica, l'agente Sullivan, nonostante le prove che lo indicano come un traditore dello stato.

"Sono estremamente onorato che il mio film sia stato riconosciuto dai Venice Film Awards" - spiega Collum - "essere selezionato per un festival cinematografico è un grande risultato per me e vincere un premio è semplicemente incredibile, soprattutto con un film che mette in risalto l'importanza della narrazione. "Limbo" è stato un mio progetto fortemente voluto e devo ringraziare il cast e la troupe davvero fantastici che mi hanno aiutato a renderlo realtà". L'ambizioso progetto di Callum è stato filmato in luoghi all'interno e nei dintorni di Oxford con l'aiuto di alcuni studenti ed alumni SAE Institute. Il cortometraggio è la puntata pilota di una serie antologica ambientata durante la Guerra Fredda, un periodo storico al quale Callum è particolarmente affezionato.

slide


Anche il Campus Manager di SAE Oxford, Richard Peirson, si è congratulato con Callum: "È fantastico vedere che un film al quale hanno lavorato così tanti talentuosi studenti di SAE Oxford sia stato premiato ai Venice Film Awards, complimenti a Callum e alla sua troupe".

Sebbene l'emergenza COVID-19 abbia presentato enormi sfide ai registi, Callum ha colto l'opportunità per migliorare le proprie competenze ed è stato anche impegnato nel lavoro sulle sceneggiature.

"Lo ammetto, è stato difficile" - prosegue Callum - "non solo per me, ma per l'intero settore. Personalmente, credo che ciò che realizzi in tempi come questi sia ciò che conta davvero, pertanto ho cercato di essere sempre creativo. Ho usato questo periodo di emergenza come fase di sviluppo, sia realizzando script che ho sempre voluto scrivere, sia pianificando progetti e ritagliando del tempo per frequentare alcuni corsi online per migliorare le mie capacità. In qualsiasi caso, le persone vorranno sempre nuove storie e, come narratori, non possiamo lasciare che situazioni incontrollabili ci impediscano di svilupparci in modo creativo, quindi quando le cose alla fine torneranno alla normalità, ci riprenderemo meglio di prima".

 



Scopri il nostro corso in Produzione Video! #TheHomeOfCreatives